Cantina Škrbić

Quando il vino come questo viene prodotto e timidamente trovare il suo posto in un ambiente già diversificata di tutti gli altri vini nazionali ed esteri è impossibile per un amante media anonima di questo “miracolo di Dio trasformato in liquido rosso, oro o il colore rosa,” non pronunciare e ripetutamente esclamare “bravo!”

“Bravo” per una famiglia che ha osato trasformare il loro amore per il vino, che risale ai loro antenati, in uno squisito vino, orgoglio contrassegnato come serba, anche se il suo gusto, il design e l’etichetta lo rende così sofisticato che supera i confini della Serbia.

‘”Bravo” per l’originalità del marchio, in cui il creatore di questo vino si dà la libertà di chiamare il vino come si desidera, sapendo che dopo il primo sorso si sono tenuti a innamorarsi di essa a prescindere da come si pronuncia il suo nome.

“Bravo” per il concetto in cui l’edonismo si libera e dove il proprietario garantisce che vi sarà presto in grado di godere la perfetta combinazione di questo vino davvero eccezionale con il nostro cibo.

Durante la visita la cantina che è interamente sotto terra in un’area di circa 450 metri quadrati, dove ogni dettaglio è stato accuratamente portato alla perfezione (a volte volutamente arrugginito), ho sentito per un momento che io ero nel cuore d’Italia, in Toscana, perché il mio intero quartiere (a partire dalla composizione dei colori pareti rustiche, grata arrugginita che separa la parte di lavoro della sfilata) irresistibilmente mi ha ricordato le cantine dei castelli medievali della Toscana.

Mi sono reso conto che l’idea del creatore di questo progetto è che tutto caratterizzato da uno stile minimalista, con orgoglio serbo, mentre allo stesso tempo evitando inevitabile stile etnico distintivo serba che è, francamente, presente in ogni caffè serbo.

E lo hanno fatto! Sono riusciti a fare qualcosa che gli altri non potevano fare, sono riusciti a offrire non solo il vino e il cibo, ma anche l’atmosfera, e tutto ciò che a pochi chilometri di distanza dal centro di Belgrado.

They è riuscito a costringere gli amanti del vino pigri per spostare dal centro della città e per risvegliare tutti i sensi edonistiche che certamente lascerà un ricordo indelebile fino alla loro prossima visita.

‘Bravo’ per l’energia che irradiano.

“Bravo” per il loro ottimismo!

E alla fine “Bravo” a loro.

Questa combinazione di vini di alta qualità, il cibo e l’atmosfera è assolutamente un must-see e, soprattutto, va provato. Noi garantiamo che non vi lascerà indifferenti, Amore per la tradizione è visibile all’interno di questa bella cantina. Il legno di quercia è il materiale dominante progettato per fornire calore e la sensazione di casa.

Una parte della cantina, secondo Sig.Škrbić, destinato ad ospitare i vecchi dispositivi di vinificazione, ora sostituiti da nuove tecnologie e questo sarà una specie di museo del vino. Sicuramente, cantina Škrbić è un luogo dove le culture, le tradizioni e le nuove tecnologie incontrano uniti dall’amore di vini pregiati e il buon vecchio “Chicha” la cui energia ci ricorda che siamo in grado di fare di vita ciò che vogliamo, fintanto che abbiamo una chiara obiettivo e una forte volontà di fare ciò che ci rende felici. Possiamo anche fare vino di alta qualità. Perchè no?